maggio 26, 2016

'I vegani sono sanissini', muore scalando una montagna



Una donna australiana, ma sopratutto vegana convinta voleva dimostrare come il suo stile di vita: non mangiare carne e derivati era una marcia in più per poter compiere delle imprese eccezionali, come quelle di scalare l'Everest. Un modo per dimostrare ai carnivori che i vegan non sono affatto malnutriti e deboli. Purtroppo qualcosa non è andato nel verso giusto, Maria S di appena 34 anni è morta proprio mentre cercava di scalare la punta più alta del mondo, la causa sembra essere un congelamento fatale. Insieme alla sfortunata alpinista c'era anche il marito che malgrado un principio di congelamento è riuscito a salvarsi.

Vita sana ma mangiare un po di tutto

Ovviamente è evidente che la stessa sorte della povera donna poteva capitare anche a un carnivoro o un individuo che mangia formaggio e uova, la questione è un'altra, siamo sicuri che coloro che si nutrono di cibi poco calorici e proteici come vegani possano affrontare degli sforzi fisici come un individuo abituato a mangiare cibi ben più consistenti? Pensate a quei lavori molti duri, tipo muratore o lavorare in mezzo alle strade, c'è lo vedete uno che mangia verdure e soia fare simili sforzi?

Nessun commento:

Posta un commento