marzo 20, 2016

Violenta nipotina di 2 anni e ragazza di 14 e trasmette l'HIV



Un uomo di colore di 33 anni ha distrutto per sempre la vita di due innocenti, quella di una bambina di appena 2 anni e una ragazzina di 14,  il 'porco' dopo averle violentate gli ha trasmesso il virus dell'HIV. David Richard Wilson, 33 anni di Houston da qualche tempo non potrà più fare del male a nessuno: la giuria in una sola ora di sentenza l'ha condannato all'ergastolo, poiché reo di violenze aggravate.

Nel 2014, Wilson era stato arrestato per lo stupro ai danni di sua nipotina e un'altra ragazzina, diventata la sua 'preda' preferita da qualche anno. L'assurda scoperta è avvenuta nel 2013, quando alcuni membri della famiglia Wilson portarono la bambina al pronto soccorso per uno strano rigonfiamento dei genitali. Dopo alcuni ulteriori test, i dottori non ebbero alcun dubbio: la bambina era stata violentata, aveva un herpes, la clamidia e aveva contratto l'HIV. Successivamente, la polizia contattò le quattro persone che vivevano con la bambina e furono sottoposte ad alcuni test per verificare la presenza di malattie infettive, Wilson fu l'unico a risultare con il virus.

Nelle grinfie dell'aguzzino già da due anni  c'era una ragazza di 14 anni, che dopo ver subito ripetute violenza decise di raccontare tutto a un assistente sociale. In base alla sua testimonianza, l'agressore l'avrebbe costretta numerose volte a salire sul suo furgone dove avvenivano gli stupri. Anche la ragazza sottoposta ai test è risultata positiva all'HIV. A quanto pare l'uomo aveva avuto ulteriori rapporti con altre donne senza precauzioni. La cosa ancor più sconcertante, che Wilson era già noto alle forze dell'ordine per tale reati, nel 2004 aveva scontato quattro anni di carcere per aver violentato un'altra ragazza. Ci chiediamo come ha fatto una famiglia a dare ospitalità a una bestia simile, mi scuso con 'bestia', perché gli animali non arrivano a fare queste atrocità.

Nessun commento:

Posta un commento