agosto 23, 2015

Cine-panettone, anticipazione Matrimonio al sud con Massimo Boldi



Un anno, anzi due Natali senza cine-panettone gli appassionati delle risate al cinema per Natale non potevano stare, così lunedì 24 agosto inizieranno le riprese ufficiali di Matrimonio al sud con Massimo Boldi. Il film verrà distribuito nella sale circa 1 mese prima delle festività natalizie. 

Leggendo alcune recensioni appare evidente che siamo di fronte alla solita trama: un sindaco nordista (Massimo Boldi) di un piccolo comune settentrionale si reca al sud per il matrimonio di suo figlio con la figlia di un pizzaiolo meridionale. I due genitori sono l'opposto l'uno dall'altro: il primo elegante, il secondo (Biagio Izzo) eccessivo ed esuberante. Il rapporto tra i due diventerà ancora più difficile per colpa di un programma televisivo, che ha deciso di riprendere le nozze, (non ci sarà per caso anche Mengacci con Scene da un matrimonio?). a questo punto la voglia di mostrarsi di fronte a una telecamera avrà il potere di smascherare i protagonisti nei più piccanti segreti, specialmente per il perfetto e moralista sindaco nordista. A un certo punto i ruoli si intrecciano, scoprendo che quelli del sud hanno origini settentrionali e viceversa. Come se non bastasse, i neo sposini all'insaputa dei loro genitori hanno deciso di trasferirsi all'estero. Insomma, la trama rivela che potremo definirlo il film un remake e mix di 'Benvenuti al sud' e 'Il mio grosso grasso matrimonio greco', che per l'occasione diventa italiano. De Sica che dice?

Le riprese di Matrimonio al sud inizieranno lunedì 24 agosto in Trentino per poi spostarsi al sud, in Puglia. Oltre a Massimo Boldi ci sarà come coprotagonista Biagio Izzo. Ancora, Gabriele Cirilli e Enzo Salvi. Nel ruolo di attrici: Fatima Trotta, Barbara Tavita e Debora Villa. L'augurio è quello che il film possa essere più decente di 'Matrimonio a Parigi'. Uno dei peggiori cine-panattoni di Natale che ho visto. Ve lo dice uno che ogni tanto guarda con piacere 'Vacanze di Natale' e tutti gli altri prodotti dalla Filmauro con la regia di Neri Parenti e Carlo Vanzina.

Nessun commento:

Posta un commento