novembre 01, 2014

Sardegna: assunte due bidelle Rom, mamme protestano

L'integrazione degli stranieri è alla base di uno stato civile, anche l'Italia del premier Renzi vuole essere protagonista e dimostrare quanto noi italiani siamo propensi ad accogliere gli stranieri! Così anche le assunzioni del nuovo personale Ata o forse di un altro programma iniziano ad avere i loro effetti, in Sardegna dove la disoccupazione va a braccetto con il 50% delle persone, si è pensato bene di assumere due bidelle non italiane ... ancora meglio Rom.

A Monserrato un comune nell'hinterland di Cagliari, il primo cittadino ha messo in pratica i dettami renziani, assumendo al posto di due signore del posto, due zingare. Le due nuove bidelle verranno pagate per un anno con fondi per l'etnie finanziato dall'Unione Europea. Le mamme dei bambini protestano non ci stanno, non si sentono sicure a mandare i figli in una scuola con due  bidelle Rom. Il sindaco ha risposto che questo è un atteggiamento razzista. Però ci chiediamo i Rom vogliono vivere come nomadi, perché avere assunto proprio loro?

Nessun commento:

Posta un commento